Gelosia patologica e disturbo dipendente
La gelosia patologica si differenzia da quella sana per le sue caratteristiche ossessive :
✔︎ pensieri intrusivi
✔︎controllo dei comportamenti dell’altro
✔︎bisogno di continue rassicurazioni e spiegazioni
✔︎timore dell’infedeltà
✔︎controllo del telefono e dei social
✔︎pensieri esagerati di spiegazioni alle mancate risposte del partner.
 La gelosia patologica produce uno stato continuo di angoscia nella mente anche senza riscontri oggettivi.
Puo’ indicare un disturbo ossessivo. 
Puo’ essere un campanello di allarme della dipendenza affettiva e rappresentare la paura di rimanere solo
 Secondo Massimo Borgioni la dipendenza affettiva è una modalità disfunzionale di stare in relazione , comporta una rappresentazione non veritiera di sé e dell’altro.
 Si verifica quando la persona, all’interno della relazione, non riesce a mettere fine al legame per paura della perdita, come se non potesse farne a meno anche in presenza di un’acuta sofferenza.
I poli semantici che girano attorno alla dipendenza sono : dipendenza versus indipendenza. Spesso i dipendenti affettivi si collocano in uno dei due opposti.
 Il versante della dipendenza comporta la perdita di autonomia mentre il versante dell’indipendenza comporta la perdita del legame, quindi il sentimento di una profonda solitudine.
Spesso il dipendente affettivo si lega e si sente attratto da un evitante, cioè colui che fugge dal legame e viceversa.
I possibili incastri di coppia nella dipendenza sono:
✔︎Dipendente e narcisista : la relazione è manipolatoria; spesso uno fugge e l’altro insegue
✔︎Amori briciola (telferner 2014) spesso sono relazioni con persone già impegnate affettivamente
✔︎Co- dipendente ovvero il legame che avviene tra una persona dipendente affettiva e chi invece è dipendente da alcol , droga, gioco ecc
Non avere paura dell’intimità e creare una relazione soddisfacente è possibile 💕
Foto di Pavel Danilyuk da Pexels